venerdì 15 febbraio 2008

Far away, so close... :-)


Finita la corsa, chiuso lo show, terminata la rappresentazione. Anche questa volta abbiamo fatto arrivare in porto la nave. Non ha niente di strano la cosa. Il farlo sempre di corsa, sempre in modo rocambolesco, sempre portantando il tutto all'assurdo é la norma. Lo strano viene dopo. Ho sempre fatto il tecnico, quello dietro le quinte, quello che mentre gli altri prendono i complimenti si va a fare una meritata birra e poi sparisce una giornata per una dormita ed una partita a Emperor [si, lo so, se continuo a cancellare i salvataggi ogni volta che formatto non lo finirò mai :-P ]. E' strano non sparire, avere gente che ti cerca e che si accorge se diventi trasparente per un paio di giorni. Passano gli anni e mi sembra sempre strano, quasi buffo non essere trasparente come gli angeli sopra Berlino quando non servo. :-)







U2 - Stay (Faraway, So Close!)


Green light, seven eleven
You stop in for a pack of cigarettes
You don’t smoke, don’t even want to
Hey now, i see you check your change
Dressed up like a car crash
The wheels are turning but you’re upside down
You say when he hits you, you don’t mind
Because when he hurts you, you feel alive
Oh, now, Is that what it is?

Red lights, gray morning
You stumble out of a hole in the ground
A vampire or a victim
It depends on who’s around
You used to stay in to watch the adverts
You could lip sync with the talk show hosts

And if you look, you look through me
And if you talk it’s not to me
And when I touch you, you don’t feel a thing

If I could stay.. then the night would give you up
Stay, and the day would keep it’s trust
Stay, and the night would be enough

Faraway, so close
Up with the static and the radio waves
With satellite television
You can go anywhere
Miami, New Orleans, London, Belfast and Berlin

And if you listen I can’t call
And if you jump, you just might fall
And if you shout I’ll only hear you

If I could stay.. then the night would give you up
Stay then the day would keep it’s trust
Stay with the demons you drown
Stay with the spirit I found
Stay and the night would be enough

Three o’clock in the morning
It’s quiet and there’s no one around
Just the bang and the clatter
As an angel runs to the ground
Just the bang and the clatter
As an angel hits the ground

9 commenti:

  1. bellissima, questa canzone *.*

    RispondiElimina
  2. la sindrome di calimero non t'e' ancora passata..... ^^

    RispondiElimina
  3. Che centra questo con la sindrome di calimero? :-)

    RispondiElimina
  4. "quasi buffo non essere trasparente quando non servo. :-)"


    tu questa di preciso come la chiami? :-D

    RispondiElimina
  5. Praticità! Sai quanti giorni di relax mi sono fatto in quel modo? :-D

    RispondiElimina
  6. Ho sempre sostenuto che le donne ci condurranno alla rovina...

    Però se non ci fossero bisognerebbe gonfiarle ;-)

    RispondiElimina
  7. Zeta1977: Me tapino... :-(

    Anonimo: Le donne ci portano da tante parte, come le biciclette. Mi sa che ti sei confuso sul gonfiare. :-P

    RispondiElimina