lunedì 6 novembre 2006

DiscoNino :-P


A grande richiesta e per quegli "infedeli" che non ci credevano ecco a voi il Nino versione
Anni70...



Born to be Abramo


"Allora ragazzi, ricordo
che per la castagnata in Val Filzetta
le iscrizioni si portano a Don Egidio
giù in parrocchia.
Ricordo ai soliti furbini
che niente messa, niente castagnata.
E vorrei essere stato chiaro."



Resta cu'mme Signore la sera,
resta cu'mme e avremo la pace.
Famme 'mpazzì, famme penà,
la notte mai più scenderà.

Ti porteremo i nostri fratelli,
li porteremo lungo le strade,
vita d'a vita mia;
nùmme 'mporta d'u passate,
nùmme 'mporta chi t'avute
per le vie del mondo Signor.
nùmme 'mporta d'u passate,
nùmme 'mporta chi t'avute,
resta cu'mme, cu'mme.



"Tra l'altro è inutile
che facciamo le prove del coro
al mercoledì sera
se poi alla domenica a cantare
siamo i soliti tre, scusate la parola,
mammalucchi".



Abramo non andare, non partire,
non lasciare la tua casa.
Cosa speri di trovar?

La strada è sempre quella,
ma la gente è differente,
ti è nemica.
Dove credi di arrivar?

Born, born, born to be Abramo,
born to be Abramo.
Andate e predicate il mio Vangelo:
parola di Jahvé.

Esci dalla tua terra,
vai dove ti mostrerò.
Parola di Jahvé.
Esci dalla tua terra
e vai dove ti mostrerò.

Le reti sulla spiaggia abbandonate
le han lasciate i pescatori.
Son partiti con Gesù.

La folla che osannava se n'è andata,
ma il silenzio a una domanda
sembra ai dodici portar.

Born, born, born to be Abramo,
born to be Abramo.

Quello che lasci tu lo conosci:
il tuo Signore cosa ti dà?
Un popolo, la terra e la promessa:
parola di Jahvé.

Esci dalla tua terra,
vai dove ti mostrerò.
Parola di Jahvé.
Esci dalla tua terra
e vai dove ti mostrerò.

Parola di Jahvé, parola di Jahvé,
parola di Jahvé, parola di Jahvé.
La parola di Jahvé
è la parola di Jahvé.
Abramo non andare, non partire,
non sono mica Bhagwan,
che è appena morto.
Io sono Jahvé.



"E anche un'ultima cosa:
le signorine che si presentano in oratorio
a 13/14 anni pittate come delle sciantose,
sappiano che questo non è né il luogo
né l'occasione per dedicarsi a certe attività,
perchè siamo qui per crescere,
diventare persone adulte,
per fare comunità
e per farci l'uno prossimo dell'altro.
Noi sappiamo tutti che i giovani
sono vulnerabili, quando..."

13 commenti:

  1. mmm...ma siamo proprio sicuri che sei tu? Non ti si vede mica la faccia...:-S

    RispondiElimina
  2. Questo mi ricorda i window boys e YMCA... ;)

    RispondiElimina
  3. ahahhaaahahahaahha è una foto bellissima :D

    avevi anche il borsello? :D :D :D

    RispondiElimina
  4. Znesko: Temevo che dicevi che SI vede la faccia... :-P

    riccionascosto: É bello avere dei lettori storici così affezionati e così di buona memoria. [Sai mica anche dove ho messo 2 alimentatori grigi in lab? :-P ]

    girliegirl: no, il borsello no! a tutto c'è un limite! :-D

    RispondiElimina
  5. [no, ma visto che sei Mary Poppins potrei azzardare: magari nella borsa? :P]

    RispondiElimina
  6. riccionascosto: No, solo portabiti li dentro... :-P

    reginadiquadri: Grazie! :-D

    RispondiElimina
  7. bella!!

    mi fa troppo ridere quella canzone! XD

    RispondiElimina
  8. Come mai? É un momento aulico di fede e preghiera... ;-P

    RispondiElimina
  9. Che c'è? Abbigliamento sobrio, canzone profonda e raccolta... ;-P

    RispondiElimina
  10. dimmi che non sei tu..... 8-O

    RispondiElimina
  11. Zeta1977: Ovvio che sono io! Mica uso controfigure per le scene pericolose! :-D

    RispondiElimina