domenica 10 maggio 2009

Emails dall'ermo colle... ;-P


Come tutte le creazioni dell'uomo anche la poesia e la retorica bucolica vanno aggiornate ai tempi correnti per non perdere il potere evocativo e la loro attualità. Infatti stamattina mentre facevo colazione ho sentito dalla finestra aperte i primi rumori del primo tagliaerba che venivano acceso ed ho pensato...


Sabato andiamo, è tempo di decespugliare...


Poco dopo se ne sente accendere un'altro e, mentre cerco le ciambelle, mi sovviene...


S'ode a destra una sgasata di acceleratore, A sinistra risponde una messa in moto.


E pensando che la meta della mattinata è OltreVini mi vien da chiudere con...


La donzelletta vien dalla campagna,
In sul calar del sole,
Col suo fascio di dépliant
e reca in mano
Un mazzolin di biglietti da visita rosa e di viola.


15 commenti:

  1. e pensare che eri ancora sobrio...

    RispondiElimina
  2. Questo è il post "agostiniano", se non erro.

    Ben fatto, Raimondo!

    RispondiElimina
  3. Zeta1977: Da sobrio vale di più, dopo è troppo facile. :-P

    elisabetta94: Dici quindi che non ho speranze in un concorso di poesia. :-)

    Geakaren: Amen! :-P

    BindoNome: Perchè, se era cistercense com'era? :-D

    RispondiElimina
  4. Non saprei.. Io bazzico solo i cluniacensi..

    RispondiElimina
  5. BiondoNome: Che sono quelli che parteggiano per la canonizzazione di George Clooney? :-P

    RispondiElimina
  6. Ma soprattutto se tutte questo bel cantare di tosaerbe accade di domenica mattina...ad un ora improponibile.. è davvero il massimo. Non so dove possa andare a finire la donzelletta nel mio caso, ma so per certo dove va a finire il proprietario della casetta di fianco.

    Un post ironicamente poetico.. ^_^

    RispondiElimina
  7. E mi viene in mente quanta fatica da fare e quante garanzie da dare per trovare un cubetto in cui stendere un letto e incastrare una cucina.

    Ciao

    ...sognando una lavastoviglie.

    RispondiElimina
  8. annadellaporta:Che centrano i cubetti? Hai finito i dadi da brodo? :-P

    RispondiElimina
  9. candydamente: Non so dove vada la donzelletta, però so dove manderei il vicino che il sabato mattina alle 7emezza accende il trattore sotto la mia finestra... -.-;

    RispondiElimina
  10. Ma non è affatto canonico! E' una bellezza più...particolare.

    RispondiElimina
  11. Non c'è più il locus amenus di una volta, mi vien da dire!

    Bucolico metropolitano?

    RispondiElimina
  12. Darthy: Decisamente. :-)

    IreneInCorso: Bucolico invaso dai metropolitani...

    RispondiElimina